Cos’è l’IPTV?

Tutto quello che c’è da sapere sul futuro della TV Online

Se non fai parte del panorama mediatico, c’è una buona probabilità che tu non abbia mai sentito parlare dell’IPTV. Anche se probabilmente la stai usando da anni.

Ed è probabile che la userai ancora di più in futuro.

L’IPTV sta crescendo rapidamente, con nuovi fornitori e servizi che si affiancano ai tradizionali fornitori di TV con un maggior numero di offerte IPTV.

Ma cos’è l’IPTV? Cosa significa IPTV? Come funziona? E come puoi usarlo per migliorare la tua esperienza di visione della TV?

Le risposte sono tutte in questo articolo.

Cosa è l’IPTV?

IPTV sta per “televisione con protocollo internet“. L'”IP” in IPTV è lo stesso dell’indirizzo IP o VoIP (voice over IP). Tutto ciò significa che la programmazione televisiva viene comunicata utilizzando il protocollo Internet.

Per capire che cosa significa, è necessario conoscere un po’ di più su come funziona una televisione non IPTV.

Con la TV via cavo o satellitare, le emittenti inviano i segnali e gli spettatori li ricevono: si può solo guardare ciò che viene trasmesso. A meno che tu non abbia una sorta di dispositivo di registrazione, non puoi dettare cosa c’è e quando guardarlo.

Ti sintonizzi quando puoi e guardi cosa c’è disponibile.

L’IPTV è diverso. Invece di trasmettere contenuti tramite impulsi di luce in fibra ottica via cavo o onde radio da un satellite, l’IPTV invia spettacoli e film attraverso la vostra connessione internet standard.

(Si può utilizzare una connessione internet via cavo o satellitare, ma questi sono indipendenti da quelli che di solito portano il segnale televisivo.)

Invece di trasmettere una serie di spettacoli su un palinsesto specifico, la maggior parte degli IPTV utilizza video on demand (VOD) o media a tempo variabile – ne discuteremo – e un terzo formato che vedremo insieme tra poco.

C’è un’architettura di rete complicata dietro tutto questo che lo fa funzionare, compresa una grande quantità di transcodifica dai segnali tradizionali a quelli compatibili con l’IP.

Ma la cosa importante è che non devi guardare ciò che viene trasmesso. Puoi dire al tuo provider cosa vuoi vedere e te lo manderanno immediatamente.

Se avete usato un servizio di streaming come Netflix o Hulu — è la stessa idea, ma con la TV invece di film o spettacoli.

Serve un Set-Top Box per vedere l’IPTV?

Poiché la maggior parte dei televisori non sono equipaggiati per IPTV, potrebbe essere necessario un set-top box che “traduce” ciò che si riceve tramite la connessione internet in un formato che il televisore è in grado di leggere.

Il tuo computer, d’altra parte, non ha bisogno di niente per guardare l’IPTV.

Una volta che ti sei registrato per un servizio, puoi usarlo per trasmettere in streaming quello che vuoi in uno qualsiasi dei formati IPTV (di cui parleremo più avanti).

Quindi, se è possibile vedere lo schermo del computer sul televisore, è possibile guardare IPTV senza set-top box.

IPTV ibrido

Molti provider televisivi stanno adottando un approccio ibrido all’IPTV per risolvere alcuni dei problemi con trasmissioni completamente abilitate IP.

L’IPTV richiede una grande larghezza di banda per trasmettere una tonnellata di dati ad alta velocità.

Hybrid IPTV combina i servizi TV tradizionali con quelli basati su IP. Il punto di forza è che è tutto consegnato in un’unica scatola.

In questo modo gli operatori televisivi possono ampliare la loro offerta ai loro abbonati.

Inoltre, facilita l’introduzione di nuovi prodotti e servizi senza dover rivedere completamente il set-top box. È un buon modo per passare da un modello tradizionale a uno più moderno.

Come funziona IPTV?

Esistono tre diversi formati IPTV. Daremo un’occhiata a ciascuno di loro individualmente.

Video on Demand (VOD)

Lo streaming VOD è esattamente come suona; si ottiene un video ogni volta che lo si richiede. I siti di streaming cinematografico sono fornitori VOD. Non ci sono limiti di tempo su ciò che si può guardare (oltre a ciò per cui il servizio ha attualmente i diritti).

Voi dite al servizio ciò che volete vedere, loro ve lo inviano via internet, e voi lo guardate. Semplice.

Netflix, Hulu e Amazon Prime Video sono esempi popolari di servizi VOD. (Sono disponibili anche molti servizi di nicchia più piccoli.)

Media a tempo spostato

Se hai guardato “catch-up TV”, conosci questo tipo di IPTV. Molte reti di trasmissione consentono ora agli utenti di guardare gli spettacoli che hanno perso quando hanno il tempo di farlo.

L’importante differenza tra supporti trasferiti nel tempo e VOD è che il contenuto condiviso ha una durata di conservazione limitata.

Non puoi tornare indietro e guardare un episodio di uno spettacolo che ti sei perso diversi anni fa (beh, potresti, ma sarebbe VOD allora).

Uno dei servizi più popolari che offre media a tempo spostato è l’iPlayer della BBC.

(Se pensate che il VOD e i media che si spostano nel tempo suonano molto simili, avete ragione. Ha principalmente a che fare con quanto tempo si è in grado di guardare uno spettacolo dopo che è andato in onda.)

IPTV in diretta

Come per le trasmissioni televisive, è anche possibile guardare gli spettacoli in diretta su IPTV.

Molte persone guardano gli eventi sportivi in questo modo; è facile trasmettere una partita in streaming sul tuo telefono mentre sei in movimento.

Oltre ad essere trasmesso su Internet invece che attraverso i media televisivi tradizionali, la diretta IPTV è praticamente la stessa cosa della normale TV.

FOX Sports Go, CBS Sports HQ, Hulu Live TV e Sling TV offrono tutti IPTV in diretta.

Servizi IPTV

Mentre il mondo dell’IPTV è sicuramente sempre più grande, è ancora un mercato di nicchia.

Servizi come Netflix e Hulu offrono un sacco di spettacoli televisivi (quando possono ottenere i diritti su di loro), e il video on demand sta crescendo rapidamente.

Sono gli altri formati di IPTV, dove c’è un potenziale significativo per cambiare il modo in cui la gente guarda la TV, che devono ancora decollare.

Catch-up TV sta diventando sempre più popolare. Scaricare applicazioni per provider come FOX, CBS e NBC permette agli spettatori di vedere gli spettacoli che hanno perso senza lo sforzo necessario per impostare e registrare qualcosa attraverso un set-top box come un TiVo.

NOW TV, TVPlayer ed Epicstream stanno tutti facendo progressi nel mercato IPTV dal vivo, ma non sono ancora così mainstream come i servizi VOD più popolari.

Lo sport sembra essere il settore della TV che ha abbracciato più rapidamente l’IPTV.

Ci sono moltissimi pacchetti sportivi in abbonamento che puoi guardare dal tuo computer o in streaming sulla tua TV in qualsiasi momento.

Sono spuntati molti servizi che consentono agli utenti di creare i propri servizi VOD e live-streaming.

In questo modo le persone possono condividere le loro abilità, consigli e passioni con chiunque altro nel mondo .

Avvio del proprio servizio IPTV

Se sei interessato ad avviare il tuo servizio IPTV, la cosa migliore da fare è contattare un fornitore. Queste società hanno la larghezza di banda, la capacità del server e i canali di distribuzione di cui avete bisogno.

Tutto quello che devi fare è iscriverti, scegliere un piano e iniziare a caricare i tuoi contenuti.

Che tipo di contenuto? Chi lo guarderà? Come farai soldi? Tutte queste cose dipendono da te.

Ci sono canali IPTV per imparare trucchi magici, rimettersi in forma, imparare a ballare, guardare film e praticamente tutto quello che ti viene in mente. Se hai qualcosa che vuoi condividere con il mondo, puoi usare IPTV per farlo.

Naturalmente, dovrai comunque registrare tutti quei contenuti. Il che richiede molto lavoro.

Ma una volta fatto questo, questi servizi vi permetteranno di promuovere e distribuire i vostri programmi televisivi, video o film con facilità.

E’ come costruire la propria versione di Netflix solo per voi e per i vostri abbonati.

Il futuro dell’IPTV

È difficile dire quante persone stanno utilizzando i servizi IPTV in questo momento.

Con l’ampia varietà di fornitori, diversi formati e un’enorme quantità di contenuti pirata, ci sono un sacco di cose di cui tenere traccia.

Ma non c’è dubbio che l’IPTV sarà sempre più popolare.

Secondo le stime di Grand View Research, entro il 2025 il mercato avrà un valore di oltre 117 miliardi di dollari.

L’aumento della domanda degli utenti e i miglioramenti delle reti sosterranno questa crescita.

Grand View prevede inoltre che l’IPTV in abbonamento crescerà rapidamente nel prossimo decennio, suggerendo che servizi come TVPlayer e Hulu Live TV guadagneranno in popolarità.

Una parte di questa crescita è già iniziata.

I principali fornitori di media stanno progettando di offrire nuovi servizi di streaming per competere con Netflix, Amazon Prime e altri pesi massimi dello streaming.

E i fornitori di TV più tradizionali consentono di spostare il tempo dei media tramite le loro applicazioni. Anche i provider di servizi via cavo permettono ai loro abbonati di guardare dal telefono.

E ora che le persone possono creare i propri canali per distribuire i propri contenuti con facilità, la quantità e la varietà di opzioni IPTV aumenterà rapidamente.

Gli spettatori non si limiteranno più a ciò che le emittenti condividono, ma potranno andare l’un l’altro per vedere di tutto, dai video sul fitness ai film specifici per il pubblico.